Piano Industria 4.0: quale incidenza per le imprese italiane

10.07.2017 • Redazione ML

L’Osservatorio Industria 4.0 condotto dalla School of Management del Politecnico di Milano ha rilevato la crescita della consapevolezza delle imprese italiane nei confronti del Piano Industria 4.0, che oggi in Italia muove un mercato da 1,7 miliardi di euro. Gran parte del potenziale è ancora inespresso e molte aziende stanno studiando quali investimenti fare.

L’Osservatorio Industria 4.0 ha realizzato un sondaggio coinvolgendo 241 imprese.

Le aziende che sono a conoscenza del Piano italiano stanno programmando gli investimenti agevolati come segue:

  • il 52% ha deciso di usufruire del superammortamento
  • il 36% sfrutterà l’iperammortamento
  • il 70% delle aziende intervistate vorrebbe un’estensione temporale del Piano oltre la fine del 2017

Secondo la ricerca un quarto delle imprese è pronto a investire oltre un milione di euro:

  • il 17% vuole investire fino a 300 mila euro
  • l’8% tra 300 e 500mila euro
  • il 7% tra 500mila e 1 milione di euro
  • il7% tra 1 e 1,5 milioni di euro
  • il 6% tra 1,5 e 3 milioni di euro
  • il 13% oltre 3 milioni di euro

Al 2016, il mercato dei progetti di Industria 4.0 valeva circa 1,7 miliardi di euro, di cui l’84% realizzato verso imprese italiane e il resto come export, a cui va aggiunto un indotto di circa 300 milioni di euro in progetti “tradizionali” di innovazione digitale.

Nel 2016 si è evidenziata una crescita del 25%. Le aspettative nel 2017 sono di un rafforzamento; il primo tremestre mostra un nuovo incremento del 30%.

Nel mercato, i valori delle tecnologie più ricercate sono alti:

  • circa 1 miliardo quelle legate ai progetti di connettività e acquisizione dell’Industrial Internet of Things
  • 330 milioni di euro l’Industrial Analytics
  • 150 milioni di euro il Cloud Manufacturing
  • 120 milioni di euro l’Advanced Automation (sistemi di produzione e di movimentazione autonomi e collaborativi)
Torna all'archivio di "Beni Tecnologici"
Show Buttons
Hide Buttons