Si arricchisce il supporto agli investimenti per le imprese di autotrasporto*

21.09.2017 • Redazione ML

Il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ha pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 1° agosto 2017 il Decreto sulle “Modalità di erogazione delle risorse per investimenti a favore delle imprese di autotrasporto per l’annualità 2017”.

La manovra è stata messa in atto con l’obiettivo di:

  • accelerare il rinnovo del parco veicoli delle imprese di autotrasporto;
  • aumentare l’incidenza dell’acquisto di veicoli con un minor livello di emissioni inquinanti;
  • ottimizzare il trasporto intermodale attraverso l’utilizzo di modalità alternative al trasporto stradale.

Con questo provvedimento vengono stanziati 35,9 milioni di euro a favore delle imprese di autotrasporto in caso di investimenti relativi al rinnovo, anche in locazione finanziaria, dei veicoli.

L’Importo stanziato è stato così ripartito tra i diversi beni finanziabili:

a)  10,5 milioni di euro per acquisizione, anche mediante locazione finanziaria, di autoveicoli, nuovi di fabbrica, adibiti al trasporto di merci di massa complessiva a pieno carico pari o superiore a 3,5 tonnellate a trazione alternativa a metano CNG, gas naturale liquefatto LNG e elettrica (Full Electric) nonche’ per l’acquisizione di dispositivi idonei ad operare la riconversione di autoveicoli per il trasporto merci a motorizzazione termica in veicoli a trazione elettrica;
b)  10 milioni di euro per radiazione per rottamazione di veicoli pesanti di massa complessiva a pieno carico pari o superiore a 11,5 tonnellate, con contestuale acquisizione di veicoli nuovi di fabbrica conformi alla normativa euro VI di massa complessiva a pieno carico pari o superiore a 11,5 tonnellate
c)  14,4 milioni di euro per acquisizione anche mediante locazione finanziaria, di rimorchi e semirimorchi, nuovi di fabbrica, per il trasporto combinato ferroviario rispondenti alla normativa UIC 596-5 e per il trasporto combinato marittimo dotati di ganci nave rispondenti alla normativa IMO, dotati di dispositivi innovativi volti a conseguire maggiori standard di sicurezza e di efficienza energetica nonche’ per l’acquisizione di rimorchi e semirimorchi o equipaggiamenti per autoveicoli specifici superiori a 7 tonnellate allestiti per trasporti in regime ATP, rispondenti a criteri avanzati di risparmio energetico e rispetto ambientale
d)  1.050.177 euro per l’acquisizione, anche mediante locazione finanziaria, di casse mobili e rimorchi o semirimorchi porta casse così da facilitare l’utilizzazione di differenti modalità di trasporto in combinazione fra loro senza alcuna rottura di carico

L’importo massimo ammissibile per gli investimenti per singola impresa è pari a 700 mila euro.

Si evidenzia che non è consentita la cumulabilità con le altre agevolazioni fiscali, come la Sabatini.

Possono presentare richiesta di agevolazione:

  • le imprese di autotrasporto di merci per conto di terzi, le strutture societarie, risultanti dall’aggregazione di dette imprese; e
  • le imprese che esercitano con veicoli di massa complessiva fino a 1,5 tonnellate iscritte all’Albo nazionale delle imprese che esercitano l’attività di autotrasporto.

Le domande per accedere ai contributi possono essere inoltrate dal 18 settembre 2017 ed entro il 15 aprile 2018 esclusivamente in via telematica, con firma digitale dal rappresentante legale dell’impresa, o da un suo procuratore speciale del consorzio o della cooperativa richiedente.

Le modalità saranno pubblicate nel sito web del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti partire dal 11 settembre 2017. I beni oggetto del finanziamento non possono essere alienati e devono rimanere nella disponibilità del beneficiario del contributo fino a tutto il 31 dicembre 2019, pena la revoca del contributo erogato.

*Fonte: Gazzetta Ufficiale del 1° agosto 2017; ASSILEA

Torna all'archivio di "Agevolazioni agli Investimenti"
Show Buttons
Hide Buttons