La dimensione internazionale del leasing*

27.10.2017 • Redazione ML

I dati 2016 prodotti da Leaseurope nell’ultima convention tenutasi a Venezia la prima settimana di ottobre, confermano la dimensione internazionale del leasing.

Quasi 1.400 miliardi di euro di volumi nel contesto globale con una crescita a due cifre: +14%

La seguente tabella ci riepiloga dimensione del mercato leasing e tasso di sviluppo nelle diverse aree geografiche.

Leasing internazionale

A livello europeo la crescita per comparti ha mostrato una dinamica simile a quella italiana:

  • strumentale manifatturiero +10,4%
  • Information Technology -7,4%
  • veicoli commerciali +13,1%
  • auto +12,6%

Anche il mercato europeo del 2017 evidenzia, nel primo semestre, un tasso di sviluppo simile a quello italiano (+10,4%) a conferma della necessità, storicamente attuale, delle PMI di modernizzare il proprio apparato produttivo, trovando nel leasing la strumento ideale.

A livello europeo, così come nel nostro Paese, il leasing è lo strumento per effettuare gli investimenti. Leaseurope è andato anche oltre disegnando il profilo della PMI (SME nel linguaggio anglosassone) che prevede di intensificare ulteriormente l’utilizzo del leasing come forma di finanziamento. Si tratta di una piccola-media impresa:

  • innovativa (significativi investimenti in ricerca e sviluppo);
  • esportatrice;
  • ad alto ritmo di crescita o, addirittura, una “gazzella” che ha raddoppiato o più il proprio fatturato negli ultimi 4 anni.

Differente, infine, l’utilizzo dei canali distributivi del leasing. L’Europa vede un’assoluta predominanza degli accordi “vendor” con produttori e distributori, seguiti a pari livello dai canali Banca e vendita diretta e solo ultimo il ricorso agli intermediari specializzati, e per quest’ultimo in particolare diversamente da quanto accade in Italia.

*Fonte: Leaseurope

Scopri di più sul mercato del leasing in Italia

Torna all'archivio di "Leasing e Noleggio"
Show Buttons
Hide Buttons