La Legge di Bilancio 2018: confermati superammortamento e iperammortamento

12.01.2018 • Redazione ML

Introdotti nella Legge di Stabilità del 2016 e già prorogati nel 2017, la Legge di Bilancio 2018, approvata il 29 dicembre scorso da camera e senato, ha confermato il superammortamento e l’iperammortamento.

La Legge di Bilancio 2018, include infatti importanti misure dedicate al rinnovo di macchinari e beni strumentali, strumenti efficaci ai quali viene riconosciuto il valore che ricoprono a sostegno delle imprese e professionisti.

La proroga per l’anno 2018 delle misure di superammortamento e iperammortamento, consentirà alle imprese ed ai professionisti di aumentare le quote di ammortamento effettuate per gli investimenti in beni materiali strumentali nuovi.

Ci sono forti attese per il 2018 su queste due misure per continuare a sostenere il rinnovo tecnologico dei beni strumentali. Attraverso il leasing finanziario e il sostegno statale diventa più agile per le PMI accedere a strumenti di lavoro moderni, tecnologicamente avanzati, garantendo risultati migliori e di maggiore qualità.

Di seguito illustriamo nel dettaglio le modifiche rispetto alla Legge di Bilancio 2017:

Superammortamento 2018

La Legge di Bilancio 2018 prevede la proroga del superammortamento a beneficio dei titolari di redditi d’impresa e dei lavoratori autonomi che effettuano investimenti in beni materiali strumentali nuovi dal 1° gennaio 2018 fino al 31 dicembre 2018.
Sarà possibile perfezionare l’investimento entro il 30 giugno 2019 per tutti gli ordini al fornitore approvati entro il 31 dicembre 2018 con un versamento di acconto pari al 20%.

Rispetto al 2017 l’aumento del costo di acquisizione dei beni sarà misura del +30% e non più del +40%. Vengono esclusi tutti i veicoli e gli altri mezzi di trasporto di cui all’art. 164, comma 1 del TUIR (quindi non più solo i veicoli a deducibilità limitata, come previsto nella precedente versione).

Superammortamento per i beni immateriali 2018

Confermata anche questa agevolazione che prevede l’incremento del costo di acquisizione del +40% su investimenti come software, sistemi, piattaforme e applicazioni funzionali alla trasformazione tecnologica (Industria 4.0) per tutti gli investimenti effettuati fino al 31 dicembre 2018 o con un investimento perfezionato entro il 30 giugno 2019 per tutti gli ordini al fornitore approvati entro il 31 dicembre 2018 con un versamento di acconto pari al 20%.

Iperammortamento 2018

Per l’iperammortamento la quota di ammortamento viene confermata al 150% (art. 1, comma 10 della L. 232/2016) con riferimento agli investimenti in beni immateriali strumentali nuovi di fabbrica effettuati dal 1° gennaio al 31 dicembre 2018.
È possibile perfezionare l’investimento entro il 31 dicembre 2019 per tutti gli ordini al fornitore approvati entro il 31 dicembre 2018 con un versamento di acconto pari al 20%.
Comprende tutti gli investimenti effettuati in beni nuovi strumentali inclusi nell’allegato A alla Legge di Stabilità 2017.

Torna all'archivio di "Leasing e Noleggio"
Show Buttons
Hide Buttons