“As Lease Could Be”: il leasing del futuro sul palco di Lease 2019

22.03.2019 • Beatrice Maurizi

L’orizzonte del leasing ha un solo nome: innovazione. Di questo si è discusso a Lease 2019, il Salone del leasing e del noleggio, che accogliendo molti esperti ha proposto diverse tavole rotonde, preziose occasioni di dibattito e confronto.

Anche MondoLeasing ha contribuito alla riflessione attraverso il progetto “As Lease Could Be”, nato dalla collaborazione tra Banca IFIS Impresa, l’Università Cattolica del Sacro Cuore e Assilea. Claudia Muratori e Francesca Maltempi, due delle studentesse che hanno partecipato all’iniziativa, hanno avuto l’opportunità di salire sul palco di Lease 2019 per illustrare i mega trend individuati dalla loro analisi. I due focus sono stati il leasing strumentale e il leasing automotive.

Il lavoro degli studenti ha portato alla luce alcune tendenze in atto, domande a cui il leasing sarà chiamato a rispondere nel prossimo futuro, tra questi l’ecosostenibilità, il cambiamento climatico e l’agricoltura biologica, che sempre più svilupperà precision farmig il connubio tra terra e tecnologia. I modelli di leasing strumentale individuati a partire da questi spunti sono basati su pacchetti di formazione annessi ai servizi di leasing (leasing for learning) e su soluzioni modulari che si adattino ad una progressiva diminuzione del ciclo di vita del bene. Tra le sfide che caratterizzano l’orizzonte dell’automotive, invece, il progetto ha evidenziato: la mobilità ad alimentazione alternativa, la service economy, con la diffusione dello sharing, l’intelligenza artificiale e il cambiamento degli stili di acquisto con una propensione verso l’e-commerce. Le ipotesi su questo fronte sono state il passaggio a una contrattualistica modulare che scinda bene e alimentazione e soluzioni sempre più flessibili che privilegino, rispetto al bene, i servizi, anche di acquisto online e condivisione come l’economy servicification leasing.

Come affermato anche da Massimo Macciocchi, Direttore BU Leasing Banca IFIS Impresa nell’ambito della tavola rotonda Vendita: strategie, target e tecnologie su cui investire per il canale ICT: “Il leasing è qualcosa che ti aiuta a fare le cose meglio e a farne di più, in qualsiasi iniziativa di reale innovazione credo che il leasing possa giocare la sua parte”. Il ricco dibattito svolto sul palco di Lease 2019 ha inoltre toccato temi quali la raccolta di informazioni sul proprio target a proposito di cui il manager ha affermato: “Quando parliamo di Big Data, dobbiamo sempre avere chiaro che il cliente può essere di diverse generazioni e con esigenze differenti, questo è un aspetto che noi operatori del settore dovremmo cercare di comprendere e approfondire meglio”. In questa chiave di lettura il dato acquista dunque rilevanza a valle di un’adeguata profilazione del proprio pubblico di riferimento. A proposito dello sharing, argomento affrontato anche nel progetto di MondoLeasing, Massimo Macciocchi, apprezzando il lavoro svolto, ha ribadito l’importanza di guidare il mercato verso soluzioni smart contract sempre più dinamiche e adattabili anche ad un utilizzatore che cambia.

Torna all'archivio di "Leasing e Noleggio"
Show Buttons
Hide Buttons