Leasing o finanziamento? Ecco come scegliere

15.04.2019 • Antonella Cimagalli

Leasing o finanziamento? È la tipica domanda che ci si pone soprattutto quando si decide di acquistare un bene, come per esempio un’automobile.

Nonostante siano due forme contrattuali apparentemente simili, ci sono delle differenze fondamentali. La scelta dipende dalle esigenze personali, e dall’uso che si intende fare del veicolo. Sia il leasing, sia il finanziamento prevedono un pagamento periodico da parte del richiedente, ma mentre con il leasing, al termine del contratto, si può decidere se acquistare l’auto oppure restituirla, con il finanziamento, si diventa subito proprietari. Vediamo in maniera più dettagliata, per poter rispondere alla domanda: leasing o finanziamento?

Le caratteristiche del leasing

Il leasing, chiamato anche locazione finanziaria, prevede che il cliente (un professionista con partita IVA, un privato o un’impresa) possa godere di un bene (come, appunto, un’auto) dietro corrispettivo e per un determinato periodo di tempo. La prima rata è di solito più consistente, perché serve da garanzia alla società di leasing. Quando scade il contratto, si può restituire oppure scegliere di diventarne il proprietario, dopo aver pagato la cosiddetta “maxi rata” finale, che normalmente è la differenza tra quanto già versato e il valore del bene. Un’altra considerazione da fare, prima di optare per il leasing o il finanziamento, sono i tempi per l’istruttoria, che per il leasing sono decisamente più rapidi. Negli ultimi anni sono nate numerose offerte di full-leasing, che comprendono cioè anche il bollo, l’assicurazione RC auto e le spese di manutenzione. Un modo per utilizzare la vettura senza pensieri, e poi decidere alla fine del contratto cosa fare.

Le caratteristiche del finanziamento

Il finanziamento invece (specialmente se si tratta di un prestito personale), prevede che il cliente si impegni a ripagare la somma erogata da una banca, o da un istituto finanziario. La cifra poi verrà rimborsata attraverso il pagamento mensile o annuale di una serie di rate, indipendentemente dall’uso che si farà dell’importo, senza alcun vincolo legato all’acquisto. All’importo vanno poi aggiunti gli interessi. Le garanzie richieste all’acquirente sono maggiori, e solitamente ricadono sul reddito, che ovviamente più è basso, e meno sicurezza offrirà alla banca. La gestione delle rate poi, è meno flessibile rispetto a quella del leasing. Un’altra possibilità è rappresentata dal prestito finalizzato, che vincola la somma erogata all’acquisto di un determinato bene, come nel caso del finanziamento per un’automobile.

Per decidere dunque se la formula più adatta alle proprie esigenze sia il leasing o il finanziamento, bisogna considerare una serie di fattori:

  • I vantaggi fiscali di cui si può usufruire
  • Quanti chilometri si percorrono annualmente
  • Ogni quanti anni si ha bisogno di cambiare auto
  • La necessità di diventare proprietari del veicolo
Torna all'archivio di "Auto e Veicoli"
Show Buttons
Hide Buttons