Agevolazioni 4.0: le proroghe per il 2020

8.10.2019 • Silvia Creponi

Il mese di ottobre segna ufficialmente l’entrata nell’ultimo trimestre dell’anno, tempo di scadenze importanti per aziende e professionisti. Tra queste, anche le agevolazioni previste dal Piano Industria 4.0, che negli ultimi anni hanno supportato in maniera importante l’innovazione delle aziende.

A pochi mesi dalla fine dell’anno, e quindi dalla scadenza di misure chiave come Iper e Super ammortamento, la Legge di Bilancio sembra venire incontro alle aziende grazie alle nuove proroghe previste per il 2020.

 

Agevolazioni 4.0: le proroghe per il 2020

Il Piano Industria 4.0 per il 2020 prevede importanti e interessanti novità per le aziende della cosiddetta Industria 4.0. Vediamo nel dettaglio cosa accadrà nei prossimi mesi.

L’Iper ammortamento è stato confermato anche per il 2020. Per usufruire delle agevolazioni 4.0 contenute nella Legge di Bilancio 2020, aziende e professionisti dovranno rispettare alcune condizioni. In particolare, l’iper ammortamento spetta solo se i beni agevolabili sono destinati a strutture produttive situate in Italia. Sono inoltre state introdotte nuove percentuali di iper ammortamento, differenziate a seconda della misura degli investimenti.

L’Iper ammortamento è riservato ad imprese che operano nel settore industriale, in particolare in meccatronica, robotica, big data, sicurezza informatica, nanotecnologie, sviluppo di materiali intelligenti, stampa 3d e internet.

L’agevolazione consente un ammortamento del 250% sull’acquisto di beni strumentali altamente digitalizzati, in particolare quindi su investimenti in tecnologie, agrifood e impianti per l’efficientamento energetico.

Prorogato per il 2020 anche il Super ammortamento al 130%. La misura, introdotta al fine di incentivare gli investimenti da parte delle aziende italiane in beni strumentali nuovi, spetta a soggetti titolari di reddito d’impresa e ai professionisti con reddito da lavoro autonomo. La misura permette alle imprese di usufruire di una maggiorazione a fini fiscali del 30% sul valore del bene acquistato, bene che dev’essere

  • materiale
  • a uso durevole e atto ad essere utilizzato all’interno del processo produttivo
  • nuovo.

Tra le agevolazioni 4.0 per cui è prevista una proroga per il 2020 troviamo anche la Nuova Sabatini, che fino al 31 dicembre 2020 riconoscerà alle imprese il bonus per l’acquisto di beni strumentali, al fine di aumentare la loro competitività nella produzione italiana. Il bonus è destinato alle imprese di tutti i settori produttivi, comprese agricoltura e pesca, e copre gli investimenti in beni strumentali, acquistati o acquisiti in leasing, nuovi come:

  • macchinari e attrezzature
  • impianti
  • beni strumentali ad uso produttivo
  • hardware, software e tecnologie digitali.

Le altre agevolazioni 4.0 incluse nel Piano Industria 4.0 sono la proroga per tutto il 2020 del Credito d’imposta ricerca e sviluppo, le detrazioni fiscali al 30% per investimenti fino a 1 milione di euro in PMI innovative e un nuovo programma di acceleratori d’impresa, dedicato al finanziamento di nuove imprese e alla raccolta di fondi per l’industrializzazione di idee e brevetti ad alto contenuto tecnologico.

Torna all'archivio di "Agevolazioni agli Investimenti"
Show Buttons
Hide Buttons