Bando INAIL 2020 per l’agricoltura: tutte le novità

19.02.2020 • Beatrice Maurizi

Il 19 dicembre 2019 è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il nuovo Bando per gli Incentivi di Sostegno alle Imprese (ISI) dell’INAIL, il quale mette a disposizione ben 251 milioni di euro a fondo perduto per la realizzazione di progetti di miglioramento dei livelli di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro. All’interno del bando, anche quest’anno ha trovato spazio il Bando INAIL 2020 per l’agricoltura: una quota destinata alle micro e piccole imprese agricole per l’acquisto di trattori e macchinari di ultima generazione.

Passato e presente del Bando INAIL 2020 agricoltura

I fondi del Bando ISI vengono ripartiti per regione o provincia autonoma e vengono suddivisi in cinque ambiti di investimento:

  1. Investimento e modelli organizzativi
  2. Movimentazione manuale dei carichi
  3. Bonifica amianto
  4. Micro e piccole imprese
  5. Agricoltura

Il quinto asse, ISI Agricoltura, dispone di 40 milioni di euro: un bilancio in positivo di 5 milioni rispetto all’edizione passata. Partiti nel 2010 con lo stanziamento di 1 miliardo e 200 milioni di euro da parte dell’Inail, dal 2015 i bandi ISI danno la possibilità, al fine di migliorare i livelli di salute e sicurezza sui luoghi di lavoro, di acquistare macchinari. Dal 2016 la Legge di Stabilità ha definito una quota dedicata al settore agricolo: 45 milioni di euro nel 2016, 35 milioni per anno nel 2017 e nel 2018.

Come viene ripartito il Bando INAIL 2020 agricoltura?

Quest’anno i finanziamenti disponibili per le imprese agricole previsti dal bando Bando INAIL 2020 agricoltura si portano a 33 milioni, mentre quelli per i giovani agricoltori arrivano a 7 milioni (nel 2018 i fondi erano stati rispettivamente di 30 e 5 milioni di euro).

Gli incentivi a fondo perduto sostengono le micro e piccole imprese del settore agricolo nell’acquisto o noleggio con patto d’acquisto di macchine e trattori nuovi, più sicuri e meno inquinanti. Ciascun progetto può prevedere l’acquisto di massimo due beni così combinati:

  • un trattore – agricolo o forestale – e una macchina agricola (o forestale) dotata o meno di motore proprio;
  • due macchine agricole(o forestali), di cui una sola dotata di motore;
  • due macchine agricole (o forestali) senza motore.

Il motore può essere alimentato a benzina, gasolio o a energia elettrica.

Quando presentare la domanda per il Bando INAIL 2020 agricoltura?

Le domande per il Bando INAIL 2020 agricoltura potranno essere presentate a partire dal prossimo 16 aprile, con una prima scadenza fissata al 29 maggio 2020.

In particolare, la presentazione delle istanze è prevista in tre distinte fasi:

  • 1° fase: dal 16 aprile al 29 maggio 2020 sarà possibile compilare la domanda sul portale dell’INAIL;
  • 2° fase: dal 5 giugno 2020 solo le imprese che avranno raggiunto la soglia di ammissibilità potranno ottenere il codice identificativo della domanda;
  • 3° fase: il cosiddetto “click day” consisterà nell’invio della domanda di ammissione grazie al codice identificativo ottenuto nella seconda fase.

 

 

Torna all'archivio di "Beni Agricoli"
Show Buttons
Hide Buttons