Smart mobility: le auto elettriche sono il futuro?

6.03.2020 • Beatrice Maurizi

Negli ultimi anni il mondo dell’automotive ha visto numerose e repentine evoluzioni, sotto diversi punti di vista. In particolare, con l’intensificarsi del dibattito sugli impatti ambientali del nostro sistema economico, un punto di attenzione è riservato alle tipologie di alimentazione disponibili. Le auto elettriche sono il futuro della mobilità sostenibile?

Se inizialmente la tipologia di mezzi elettrici a disposizione era limitata, sia per chilometraggio che per accessibilità dal punto di vista economico, oggi la gamma di veicoli sul mercato è sempre più ampia e performante. Sono proprio le performance ciò su cui dovranno puntare le case automobilistiche.

I dati sulle auto elettriche

Per capire se davvero le auto elettriche sono il futuro della mobilità, dobbiamo analizzare i dati. Cosa ci dicono i numeri in merito alle abitudini dei consumatori? Il modo in cui l’auto viene utilizzata è cambiato molto e molto rapidamente negli ultimi anni:

  • è aumentata la curiosità verso soluzioni alternative a quelle tradizionali
  • il pay-per-use e la sharing economy si stanno diffondendo sempre di più in alternativa all’acquisto del mezzo
  • l’automobile ha visto un cambio di veste da bene iconico a commodity.

Da queste riflessioni parte anche Gianluca De Candia, Responsabile Gestione Commerciale Leasing di Banca IFIS, in un intervento su Lease Magazine:

“È ragionevole affermare che le nuove direttrici di sviluppo ci stiano portando a cambiare mentalità anche in fatto di mobilità: quasi 2 italiani su 4 dichiarano di conoscere i veicoli elettrici ed ibridi o ibridi plug-in. Se guardiamo al totale del 2019, scopriamo che da gennaio a dicembre sono state immatricolate in Italia oltre 11mila auto elettriche (+100%) e 117mila ibride (+35,23%), anche grazie alla spinta degli ecoincentivi nazionali e regionali. Le ibride plug-in, incentivate dall’introduzione dell’ecobonus, hanno fatto segnare un risultato positivo del 280%, pari a 505 unità vendute in più. Il fenomeno del car sharing coinvolge oltre 1 milione di iscritti e sono 12 le città dove è attivo un servizio di car sharing elettrico.”


Le prospettive

I dati 2019 sono quindi positivi e disegnano una prospettiva ottimistica per la diffusione delle auto elettriche nel nostro paese. Le variabili in gioco sono però molteplici: i servizi che accompagneranno questi veicoli, in particolare, giocheranno un ruolo importante nell’incoraggiarne la diffusione. A questo proposito, in occasione dell’evento “Rigenerazione urbana, green finance e misurazione dello sviluppo sostenibile” organizzato da Urban Thinkers Campus, Gianluca De Candia ha fatto notare che:

“Il futuro della mobilità è legato alla capacità di società di leasing e renting di sensibilizzare l’opinione pubblica e di sposare le nuove tecnologie. Oggi tutto questo passa attraverso progetti legati all’elettrico, fondamentale per le grandi città per poter abbattere gli elementi inquinanti come polveri sottili e Co2.”

Con questo obiettivo Banca IFIS, già partner Tesla, ha arricchito la sua offerta con IFIS Leasing Green, iniziativa rivolta a tutte le imprese che stipulano un contratto di leasing per auto elettriche o ibride plug-in.

Le auto elettriche sono quindi il futuro della mobilità sostenibile? I dati sono positivi e gli incentivi non mancano, ma la mobilità green è una sfida che tutti, a partire dalle aziende, dobbiamo accogliere.

Torna all'archivio di "Auto e Veicoli"
Show Buttons
Hide Buttons