PMI e ripartenza: tutti i vantaggi del leasing

29.07.2020 • Antonella Cimagalli

Flessibile, veloce e sicuro. Il leasing è un valido sostegno per supportare la ripresa delle aziende in una fase economica ancora difficile. Uno strumento finanziario che negli anni ha dimostrato di essere apprezzato dalle PMI, sempre più consapevoli dei vantaggi del leasing per la loro attività: fiscali, finanziari e gestionali.

In un momento in cui le imprese italiane lavorano con fiducia alla ripartenza, il leasing è uno strumento che offre la possibilità di far crescere la capacità produttiva dell’azienda, grazie a nuovi investimenti. Senza tuttavia spendere cifre consistenti come invece avviene per l’acquisto del bene. Inoltre, il leasing non intacca la capacità di credito dell’azienda, che invece diminuisce quando cala anche la liquidità in cassa.

Altri aspetti da considerare a favore di questo strumento sono:

  • La flessibilità del contratto, soprattutto nell’ottica della ripartenza dopo la pandemia. PMI o professionisti hanno ampio margine di scelta su cosa fare al termine del contratto, secondo le proprie esigenze: riscattare la proprietà del bene oppure restituirlo al locatore. In pratica, possono “personalizzare” il contratto in termini di durata, anticipo, periodicità dei canoni e valore finale del riscatto, la cosiddetta “maxi rata”.
  • Vantaggi fiscali, in particolare:
    • Deducibilità dei canoni per beni strumentali all’attività svolta;
    • Velocità di ammortamento, grazie alla detraibilità dei canoni periodici durante il contratto;
    • Frazionamento dell’IVA nei canoni periodici.
  • Possibilità di disporre immediatamente del bene, a prescindere dalla tipologia di bene che si desidera in leasing.

 

Perché in leasing? Semplicità di gestione, flessibilità e accesso alle agevolazioni

Il leasing è uno strumento che offre numerosi vantaggi non solo dal punto di vista economico. Flessibilità, semplicità di gestione e, soprattutto, l’accesso alle agevolazioni fiscali segnano sicuramente altri punti a suo favore.

  • Tempi rapidi per l’istruttoria, con modalità molto più semplici rispetto ad altre forme di finanziamento.
  • In caso di azioni legali o fallimento, il bene – che rimane di proprietà della società di leasing finché non viene versata l’eventuale rata finale – non può essere sequestrato o pignorato.
  • Possibilità di accedere alle principali forme di agevolazione locali e nazionali, come ad esempio:
    • la Nuova Sabatini, strumento agevolativo statale diretto alle PMI per incentivare l’acquisizione di beni strumentali;
    • il Fondo di Garanzia, misura che sostiene le piccole medie imprese italiane e i professionisti. Si tratta di un provvedimento del Ministero dello Sviluppo Economico, nato per agevolare l’accesso al credito, tramite la concessione di una garanzia pubblica.

Il Decreto Liquidità ha recentemente ampliato l’operatività del Fondo di Garanzia, con una quota massima garantita pari al 90% dell’importo finanziato in leasing.

 

 

Torna all'archivio di "Agevolazioni agli Investimenti"
Show Buttons
Hide Buttons