Reshoring e filiera accorciata: nuove opportunità per le PMI

21.01.2021 • Antonella Cimagalli

Ripensare i modelli di business e adeguarsi alle nuove richieste dei clienti: sono i mantra delle PMI italiane da quando è arrivata la pandemia. Un’emergenza, quella causata dal Covid-19, che molte aziende sono riuscite a trasformare in opportunità. Sostenibilità, digitale e filiera sono i trend principali per il futuro emersi grazie a Fattore I, il percorso di studio e racconto delle PMI intrapreso da Banca Ifis. E proprio la filiera è risultato essere un punto di forza per le imprese: la diversificazione geografica dei fornitori, infatti, è un’occasione per attrarre nuovo business internazionale, diminuendo allo stesso tempo il rischio di blocco della catena di produzione.

 

Dal web, i trend per il futuro delle PMI

Un altro elemento messo in risalto dall’osservatorio di Banca Ifis -basato sul web listening- è l’importanza del reshoring, ovvero il “rientro a casa” delle aziende che negli anni precedenti avevano deciso di delocalizzare. Chiaro che l’emergenza Coronavirus abbia stravolto il sistema della filiera in diversi settori, soprattutto per quelle imprese che hanno dovuto fare i conti con il lockdown in vari Paesi, europei ed extra europei. La distanza è sicuramente un costo e rivedere la dislocazione aziendale è diventata una priorità. E proprio per compensare gli eventuali elementi di costo, le imprese hanno deciso di investire in automazione. Accorciare la filiera e frazionare il rischio di fornitura è la tendenza emersa, per esempio, nel settore della meccanica. Mentre nel settore agroalimentare, la filiera tende a mettere in risalto e a tutelare il Made in Italy, valorizzando la provenienza geografica del prodotto, introducendo nel packaging un logo tricolore e garantendo l’origine italiana al 100%. Rafforzare e sostenere le imprese di filiera nostrane è uno degli obiettivi del Ministero dello sviluppo economico. Il sottosegretario Gian Paolo Manzella, che ha partecipato alla presentazione online di Fattore I lo scorso dicembre, ha sottolineato come il ministero stia lavorando per rendere la filiera di produzione delle imprese italiane più solida, cercando di emanciparla dai grandi committenti. Elemento imprescindibile è l’innovazione, che garantisce un rafforzamento delle PMI e di conseguenza una filiera più robusta.

 

 

Torna all'archivio di "Leasing e Noleggio"
Show Buttons
Hide Buttons